All News here...

News: 2017.02.11

officinerobotiche

Il 27 e 28 Maggio si terrà OFFICINE ROBOTICHE 2017 con gare di Minisumo e Line Follower. Le iscrizioni per partecipare si possono fare al seguente link


News: 2015.02.05
officinerobotiche Officine Robotiche sta cercando espositori di robot per l'evento che si terrà il 23 e 24 Maggio a Roma. Per iscrizioni il form è su questo link diretto 2015.officinerobotiche.it

L'iscrizione è "free" e non occorre portare altro se non il proprio robot. Verrà messo a disposizione un tavolo dove poter esporre le proprie creazioni.

La sera c'è la classica cena ARRM (alla "romana") dove ci si potrà conoscere meglio e fare quattro chiacchiere in libertà. Vi aspettiamo numerosi.


News: 2014.12.27

Riporto pari pari una email che mi è arrivata dallo SciFabLab di Trieste. E' il link ad un ebook che ho trovato molto interessante perché intervista "maker", cioè persone che fanno/inventano/trasformano una idea in qualcosa di nuovo. I primi negli anni cinquanta, gli altri ai giorni nostri. Entrambi però per passione, entrambi in momenti di crisi.

Il libro è scorrevolissimo e si legge in una ora di treno. Mi è piaciuto molto e lo consiglio volentieri.

"L'INGEGNO ITALIANO, I FABLAB ED I MAKER"

New Free e-Book:
http://scifablab.ictp.it/ingegno-italiano/

Dialogo a quattro voci con:
Giovanni De Sandre, Gastone Garziera,
Alessandro Ranellucci e Paolo Possamai.
Questo libro vuole essere un tributo alla grande
inventiva italiana di tutti i tempi: e' un breve
resoconto dell'incontro aperto che si e' tenuto
nel campus dell'ICTP di Trieste assieme a grandi
Maker di ieri e di oggi, con un pubblico entusiasta.
Apprendiamo dai suoi inventori che le regole
d'allora per far nascere il desktop computer
pionieristico -l'Olivetti Programma 101- sono
universali e tuttora valide, come ci insegna la
recente storia di Arduino, e che i nuovi FabLab
possono essere un buon punto di partenza per
continuare a coltivare l'ingegno italiano.

Buona lettura e tanti auguri a tutti!
SciFabLab di Trieste


News: 2014.11.19
Per chi ha la possibilità di raggiungere facilmente Genova o di abitarci, c'è un evento gratuito di robotica. Riporto in breve la notizia arrivata a questo sito:

"Giovedi 4 dicembre si terrà a Genova l'evento "IL ROBOT CHE NON IMMAGINI: Kuka e Telerobotlabs presentano LBR iiwa" , un momento per scoprire la robotica per i non robotici e come uomini e robot possono oggi interagire tra loro.

Racconteranno la loro visione ed esperienza:
Lorenzo Licalzi
Giorgio Metta (direttore iCub Facility, IT)
Alberto Pellero (Kuka Italia)
Patrizio Sale (San Raffaele Pisana)
Francesco Becchi (Telerobot Labs)

L'evento è a ingresso gratuito ma a posti limitati: vi chiediamo di confermare la vostra presenza alla mail eventolbr@telerobotlabs.it."


News: 2014.06.01

La data della Maker Faire 2014 si avvicina e quest'anno potrebbe essere l'anno in cui tanti robottari italiani partecipano alla Maker Faire 2014 sotto lo stendardo di Officinerobotiche.

Sei robot hanno risposto alla Call for Makers e se verranno accettati sarà per noi un grosso onore. Non dimentichiamo che i partecipanti sono tutti giovani e agguerriti (come devono essere) mentre qualcuno di noi lo è un po' meno, ma sempre agguerriti.

La chiamata però è ancora aperta e se volete partecipare è questo il momento per farlo. A luglio sapremo il risultato, incrociamo le dita...


News: 2014.03.14

Il 12 e il 13 Aprile a ROMA

nello spazio del FABLAB SPQwoRk si terrà la prima rassegna robotica amatoriale italiana. Saranno presenti i "robottari" del gruppo ARRM ed i rappresentati di Roboitalia, Beamitaly, OfficineRobotiche, Roboteck e altre realtà amatoriali. Alcuni esporranno robot e/o esporranno le loro esperienze, altri saranno presenti la sera al solo scopo di onorare la M di ARRM (se non ci fossi io...). Non c'è biglietto di ingresso ma per alcune cose è preferibile iscriversi.


News: 2013.12.31

E' alle porte il nuovo anno

Sono passati molti anni da quando abbiamo iniziato a cimentarci nella robotica da competizione.

Era l' 11 Gennaio 2004.

Fra qualche giorno si compirà un decennio da quella data e ricordare il trascorso mette un po di tristezza, forse perché gli anni passano e ci si accorge si sarebbe potuto fare di più, ma la vita è fatta anche e sopratutto di famiglia, amicizie, lavoro. Ci si accorge di colpo che nel gruppo di amici robottari di cui faccio parte chi era adolescente adesso è un uomo, che chi non aveva famiglia e spendeva tutte le sue energie in questo campo adesso ha una famiglia e quindi altre responsabilità a cui dare priorità, che qualcuno è dovuto andare all'estero per poter guadagnare il giusto col suo lavoro specialistico invece di essere sfruttato per anni con contratti a progetto. Mi accorgo che adesso sono veramente GREYbear, non solo di nome ma anche di fatto. mi accorgo che malgrado i 10 anni spesi ad alimentare competizioni robotiche partecipando alle gare scolastiche, la passione per queste cose rimane ancora di nicchia. Mi accorgo che il robot è ancora qualcosa che deve fare più spettacolo che insegnamento e purtroppo sui media si alimenta ancora questa visione distorta di quello che potrebbe essere la robotica. Del resto non può che essere che così dato che chi scrive gli articoli molto probabilmente di robotica non ne sa poi molto.

Malgrado tutto e malgrado la nomea di pessimismo che mi aleggia intorno, io sono ancora ottimista e continuerò ad esserlo. Vecchi robottari si sono ritirati in altri interessi, ma nuovi ne stanno sorgendo. Magari nel chiuso delle scuole che per problemi di finanziamenti statali non possono più fare gare di sabato si stanno silenziosamente formando nuovi robottari con maggiori competenze e con tanta voglia di fare dei robot ciò per cui vengono progettati: aiutare l'uomo ad andare avanti nelle sfide che la vita gli pone davanti.

Fra qualche giorno è Gennaio 2014 e inizia il niovo anno robotico a Pisa. Per fortuna di Sabato...


News: 2013.01.16

E' uscito l'articolo su CORA

la macchina che simula l'apprendimento. Vi basta un solo IC con 4 porte AND e una manciata di componenti. Lo trovate a questo LINK.

3D e info a questo LINK


News: 2013.01.01

1998-2013: 15 anni insieme.

Diciamocelo, i menù di Beamitaly non sono mai stati molto "friendly". Sono il primo ad ammetterlo. Rendevano difficilmente raggiungibili gli articoli o non li collocavano nella posizione più logica. Adesso per il quindicesimo anniversario di Beamitaly c'è un nuovo restyling, frutto della volontà di rendere il sito più accessibile..

Il template ora è un po' più sobrio, più leggero e anche più leggibile grazie alla tavola di lettura a sfondo chiaro. Lo sfondo però è sempre Android :-)

In più per migliorare la leggibilità, sono state ingrandite tutte le foto e le figure (ove possibile) e con la nuova colonna dei menù i contenuti sono direttamente accessibili.

In testa a tutto c'è "Articoli e News" che avrà contenuti variabili in quanto alcuni poi diventeranno articoli veri cambiando posizione, altre saranno news che con l'obsolescenza spariranno. A seguire i vari argomenti come Tutorial, Documenti, Progetti, ecc. Il menù potrà sembrare un po troppo lungo, ma non si può avere tutto.

I più attenti però avranno notato che in testa ad ogni articolo c'è un titolo: "Articolo", che quando viene cliccato chiude la sezione. In se non ha utilità ma è vero solo per i vecchi articoli a sezione unica. Per i nuovi non sarà così perché sotto questo ci saranno altre sezioni richiudibili chiamate FOTO, SCHEMI e LISTA COMPONENTI che serviranno a tenere più organizzate informazioni dell'articolo e a tenere la lunghezza totale della pagina più o meno a un quarto di quello che sarebbe normalmente.

Unico neo è la larghezza pagina, un poco oltre i 1024 pixel per poterci fare entrare la doppia colonna di destra. Non è bello visto con i monitor da 1024x768 che sono ancora molto in uso, ma un po di sacrificio val bene una consultazione migliore. In ogni caso, dato che i caratteri hanno un font abbastanza grande (utile per chi usa lenti) è possibile rimpicciolire il sito con il comando CTRL- (control + segno meno) senza perdere in leggibilità.

In più nel breve futuro ci saranno articoli nuovi (spero tanti, tempo e voglia permettendo) primo tra tutti CORA la macchina di Grey Walter che simula l'apprendimento animale per mezzo dell'associazione tra stimoli collegati a un evento da ricordare. Per questo basterà un solo chip con 4 NAND e qualche componente passivo. Un po di esperimenti con i cmos e altro...

Oltre a questo, ci tengo a sottolineare che se avete un articolo che ritenete interessante, potete pubblicarlo qui, così come hanno fatto gli autori dei progetti conservati in queste pagine ai quali do i miei ringraziamenti. Ricordate che la proprietà dell'articolo sarà sempre vostra (potete riprenderli quando volete) e contribuirete a migliorare questa comunità.

Ultima cosa: se qualcosa non la trovate, probabilmente non c'è  ...oppure ho commesso qualche dimenticanza. In questo caso scrivetemi per segnalarmelo :-)

Grazie a tutti per averci seguito per così tanti anni.


News: 2012.06.02

Dopo qualche anno di silenzio e di inattività

appare un nuovo articolo dedicato ai PNA, i sensori usati nel minisumo della solarbotics. Sono sensori poco costosi ma di gittata notevole (8 metri). Nello schema proposto come rivelatore di ostacoli la distanza coperta è di 50 cm, ma per i nostri scopi va più che bene. Trovate lo scritto sotto ROBOTICA BEAM --> Sperimentazioni --> DUE OCCHI PER IL NOSTRO ROBOT.

Buon lavoro


(1) 11




Questo sito fa uso di cookies. Se non sei daccordo con l'uso di questi non proseguire la navigazione in questo sito. http://www.aboutcookies.org

All news

Google site search
imageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimageimage

Top Ten
wall-G cacciatore1 cora servolin beaminpillole teoservi cosasonoidatasheet basetondaperrobot easybotchassis circuitistampati
TECHNO-RING










gammitalia.org



Locations of visitors to this page


Do NOT follow this link or you will be banned from the site!Do NOT follow this link or you will be banned from the site!